Font Size

SCREEN

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel

L'originale M5s Lissone

Chi c'e' dietro Salvini?

( 5 Votes ) 

Chi di voi ha sentito nominare Claudio Messora?

La sua storia

Per chi non lo sapesse, è stato il consulente per la comunicazione del Movimento 5 Stelle dal 2013 al 2015, sodalizio terminato a causa di divergenze di vedute operative. Fin qui, nulla di singolare.

Ma facciamo un passo indietro.

Claudio Messora, blogger e giornalista indipendente e autore del blog Byoblu, fu scelto da Beppe Grillo per guidare lo staff M5S alle elezioni politiche del 2013, in quanto persona competente, ma il rapporto fra i due ha origini più vecchie. 

Ad esempio, in rete si trovano tracce di Messora con il Movimento 5 stelle già due anni prima, quando, ad esempio, l’ex candidato sindaco e consigliere di Milano Mattia Calise lo va a trovare in ospedale dopo una operazione alla schiena.

 Battaglie contro gli inceneritori, no tav, libertà della rete erano i mantra di Claudio Messora, condivisi da Beppe Grillo e dal Movimento. Proprio in virtù delle sue idee, unite alla competenza nel ruolo chiave dell’aspetto comunicativo, nel 2013 è approdato nello staff del Movimento in veste ufficiale. 

In tal ruolo, la sua preparazione e strategia ha permesso al M5s di raggiungere l’ottimo risultato del 25% alle elezioni politiche di cinque anni fa. L’anno seguente, viene inoltre scelto per traghettare anche la comunicazione del gruppo europeo del M5S, dopo le elezioni europee di giugno 2014. 

I suoi video in rete, credo centinaia in dieci anni, pubblicati sul canale Youtube Byoblu, raggiungono ascolti molto alti, con picchi anche di video visti da un milione di persone. Il canale consta di 177mila iscritti. C’e’ da immaginarlo, dati i trascorsi: la maggior parte sono grillini.

Nel 2015, a causa di divergenze sulla comunicazione da tenere e sulla linea politica, Claudio Messora viene accompagnato alla porta da Beppe Grillo (un dissidio con toni molto accesi), e continua ugualmente la sua attività proficua su Youtube sotto l’etichetta indipendente col blog che ha fondato (Byoblu).

Primo indizio che porta alla tesi finale.

Un paio d’anni dopo, il M5S Europa indice una votazione lampo sul blog (inspiegabile, ma poi si è capito che l’architetto dell’impianto fu l’eurodeputato M5S Borrelli, poi fuoriuscito) per cambiare gruppo, da quello di Farage a quello di Verhofstadt.

Il turbinio di polemiche fu presto fatto: due europarlamentari abbandonano il gruppo: uno di questi è Marco Zanni, eletto nelle file del Movimento 5 Stelle alle europee nel 2014, che passa all’eurogruppo della Lega Nord. 

E questo è il primo input della miccia che prelude al rapporto Lega-5Stelle (Zanni, peraltro, spesso ospite sul blog di Byoblu).

Il secondo indizio è il seguente.

Già in un altro articolo avevo parlato del rapporto fra Alberto Bagnai, senatore (peraltro molto competente) della Lega e Il M5S, rapporto datato 2012, quando questi partecipava ai meetup del Movimento, rapporto che Claudio Messora ha sempre sponsorizzato su Byoblu

Queste sono due avvisaglie chiare di come Byoblu abbia avuto un certo peso su politici della Lega con un flirt passato nel M5S, come del resto avvenuto per lui.

Ora, sembrerà difficile credere che Messora abbia rapporti con la Lega e ne influenzi le strategia, in fondo sono solo due indizi. Ma andiamo avanti.

Terzo indizio.

Chi conosce Luciano Barra Caracciolo?

Giurista e magistrato italiano molto competente, oltre che ex sottosegretario in un Governo Berlusconi (per fortuna era il primo Governo Berlusconi, quello meno peggio?), è un altro riferimento del nostro Messora, che l’ha ospitato sul proprio blog 6 mesi fa per parlare di immigrazione.

  Sapete che fine ha fatto il Caracciolo?

E’ sottosegretario del Governo Conte. Cucù.

Quarto indizio.

Da ora in poi, dato che il quadro appare più chiaro, procedo in modo più schematico.

Anche Claudio Borghi, parlamentare Lega, appare in una intervista di Messola, sempre del 2017.

Quinto indizio. Eccoci allo svelamento della prova definitiva.

Ecco che, sempre sei mesi fa, in un video di Messora, scende in campo Matteo Salvini! 

E mica per un video casuale. La didascalia del video recita:

“Salvini è intento a mostrare ai giovani della Lega il video di Byoblu su Bukovsky.” 

Caspita! Bagnai, Caracciolo, Borghi, Salvini…  Ma allora…vuoi vedere che…

Insomma, visto che avete capito, mi avvio a svelare l’ultima prova in ordine cronologico.
 
Il 22 giugno Matteo Salvini critica pesantemente i dieci vaccini obbligatori, e scatena la reazione della rete piddina e dei benpensanti.

Chi, secondo voi, poteva mai venire a supporto di Salvini in questa difficile battaglia? 

Il nostro, ovviamente, Claudio Messora! E lo fa con un titolo, anche qui, eloquente. “Vaccini: Ecco il ricercatore che piace a Salvini”.


 Conclusione

Dopo questa lunga analisi, mi avvio alla conclusione.

In questi anni Claudio Messora mi ha insegnato molto. I suoi video, quasi tutti, sono di informazione di ottima qualità. 

Per cui, gli devo un grazie. E gli ho voluto bene per quel 25% nel 2013, che è un po’ opera sua. Gliene voglio un po’ ancora, la gratitudine è ancora viva.

Però non si spacci per indipendente: non lo è più.

Non è grave, intendiamoci.

Nulla di illegale. Nulla che faccia perdere il sonno. 

Ma posso supporre che sia lui ad aver spinto per il patto col Movimento, perché ne conosce molto bene le dinamiche (e dunque le fragilità)?

Byoblu è l’house organ, ben nascosto nel sottosuolo, della Lega e di Salvini.

Adesso lo sapete.

Adesso sapete che anche Matteo Salvini ha il suo spin doctor. E sapete anche chi è.

Dietro alla Lega, c’è lui, l’ex capo della comunicazione del Movimento 5 Stelle: Byoblu, Claudio Messora.

 Paolo Galli

Sei qui: Home Notizie Una piazza per tutti