Font Size

SCREEN

Layout

Direction

Menu Style

Cpanel

ZTL. L'ennesima presa in giro

( 7 Votes ) 

Capitolo 6.1: L’istituzione dell’area 30 km/h intorno al Centro storico e a Santa Margherita

Proseguendo sulla linea di una mobilità che sia sostenibile, rispettosa dei pedoni e dei ciclisti e favorisca il tessuto produttivo locale, è utile provvedere all’istituzione dell’area 30 km/h intorno al Centro storico, caratterizzando così il salotto della città con una viabilità che si interconnetta a quella sostenibile. Al tempo stesso, l’area a velocità ridotta può caratterizzare il Centro e può contribuire ad una più completa e sicura fruibilità dell’utenza delle attività inserito nell’area stessa.

Da: Linee Programmatiche della seconda Giunta Monguzzi 2017-2022

Cosi’ parlo’ la coalizione di centrosinistra per vincere le elezioni.

Oggi, invece, succede questo:

https://giornaledimonza.it/attualita/lissone-ztl-sospesa-parcheggi-gratis/

Quindi, pensavate che la ZTL fosse un progetto per permettere di ridurre l’inquinamento acustico?

No, vero?

Oppure per abbattere le emissioni?

Nooooo!

O magari per rendere sicura la piazza e permettere ai bambini di giocare senza essere schiacciati dalle auto?

Nooooo!

O forse per permettere una passeggiata serena (almeno) su via Sant’Antonio e via Assunta in attesa che mettano mano all’indecente circolazione pedonale di via Loreto?

Ma noooooo!!!!!

No. La ZTL e’ stata istituita perche’ i parcheggi in centro sono pochi.

“La decisione dell’Amministrazione è motivata dalle particolari condizioni relative alla circolazione stradale e alle esigenze di sosta che si verificano nel periodo estivo ed in modo particolare nelle settimane centrali del mese di agosto, dove si riscontra minor richiesta di parcheggi sul territorio e un sensibile calo delle auto in transito”

Questa frase dovrebbe essere un monumento alla presa per i fondelli dei cittadini amministrati e del popolo bue votante.

Emanuele Sana

Sei qui: Home 2 - Stop consumo del territorio ZTL. L'ennesima presa in giro